2 maggio 2016

maggio

Venezia

"Raccontami una storia" chiese il leone all'amico gabbiano.
"Racconta, tu che voli ogni giorno lontano.
Voglio una storia che sappia di seta e di sassi,
di amore, fortune, tempeste e sconquassi.
Raccontami di uomini e bestie, di odori e dolori,
di guerre, di voli, di musiche e fiori."
L'amico gabbiano lo guarda e poi dice:
"C'è chi sogna e chi brama, chi crea e chi benedice.
Nulla che tu già non sappia, da fermo, qui".
Annuì il leone: "E allora restiamo in silenzio. Così".

Nessun commento: